Spettacoli che girano

Due anni fa decidemmo di aprire una piccolissima finestra sulla creazione contemporanea dandogli un nome bergmaniano, Dopo la prova. L’idea era quella di aiutare progetti di spettacolo a nascere in uno spazio superlaboratoriale, le nostre Sale Ballo, con un piccolo aiuto economico; nell’auspicio che poi questi spettacoli camminassero con le loro gambe. Così è stato per il Farruscad e Cherestanì del Teatro dell’Elce. Così è stato e sarà per Non è cosa da tutti, la creazione danzata di ADARTE ispirata a Paola Vezzosi da Alda Merini.

Il 30 ottobre Non è cosa da tutti apre al Teatro Civico di Sassari la Rassegna Corpi in movimento (a cura di Estemporada) assieme all’altro spettacolo di ADARTE, Revolution di Francesca Lettieri.

Il 25 novembrein occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la compagnia è stata invitata a presentare Non è cosa da tutti presso la Galleria Petitot della Biblioteca Palatina di Parma con una doppia replica, alle 11 e alle 17. L’evento è sostenuto dall’Associazione Amici della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano, insieme alla OPEM, un’azienda meccanica di eccellenza in cui è molto forte la presenza femminile, testimone della straordinaria capacità delle donne di fare impresa.

E noi ne siam felici, ça va sans dire.

Pin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook