Luca De Filippo, la ricetta del teatro

Il Giornale della Pergola omaggia Luca De Filippo attraverso il suo amore per il cibo… e anche il cibo, nelle sue parole, si fa teatro.

TITOLO

Peperoni imbottiti con la pasta

COSA SERVE

Dei grandi peperoni rossi e gialli che sono belli e fanno colore; pasta; pangrattato; per il condimento alla puttanesca: capperi, olio, aglio, olive che devono essere di Gaeta, prezzemolo, pomodoro, peperoncino.

COME SI PREPARA

Si prendono i peperoni e si spellano (c’è chi li spella in padella, chi nel forno); si toglie la pelle e si tenta di lasciarli il più possibile interi. A questo punto i peperoni si riempiono con la pasta condita con una puttanesca: la salsa si prepara con un soffritto di olio e aglio, con il pomodoro arricchito dai capperi e dalle olive, infine si mette un pochino di prezzemolo e un pizzico di peperoncino. La salsa alla puttanesca si fa cuocere poco e si condisce la pasta molto, molto al dente. I peperoni vengono riempiti con questa pasta e collocati in una teglia in fila uno dietro l’altro; si aggiunge sopra del pangrattato e un filino d’olio e poi si fanno stufare cuocendoli dentro il forno. Alla fine si aspetta che i peperoni riposino, in modo che si mangino, non dico freddi, ma almeno tiepidi.

IL SUGGERIMENTO DELL’ARTISTA

Non ho un gusto in particolare. Nella memoria ho la cucina napoletana perché fa parte della mia tradizione e mi ricorda determinati momenti della mia vita. Credo che la cucina sia importante anche per questo: quando stai davanti ad un piatto immediatamente lo associ a qualcosa che è venuto prima, e questo è bello, perché ti riporta a certi ricordi, ai profumi, agli odori e alle persone che hai conosciuto. La cucina è un fatto di memoria e di cultura personale. E inoltre cucinare significa anche fare un regalo ai tuoi amici: sai che oggi vengono a trovarti delle persone a cui tieni, allora pensi a cosa potresti preparargli e questo ti gratifica. Fa parte della sorpresa dell’incontro e dell’ospitalità.

[Angela Consagra, dal Quaderno della Pergola numero 9]

Pin on PinterestShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook