Il mare tempestoso dell’attore

Il-prezzo

Massimo Popolizio incontra gli allievi del Corso di Formazione per Attori Orazio Costa Dopo Gabriele Lavia e Maurizio Scaparro gli allievi del Corso di Formazione per Attori Orazio Costa incontrano un artista eclettico della scena italiana: Massimo Popolizio, attore, regista,

GALILEO E I PECCATI DI GOLA

Testo-Adela

La sola libertà per l’uomo è la pura ricerca della verità. Ma la dedizione agli ideali scientifici va di pari passo con le necessità vitali dell’esistenza. Mentre alla Pergola Gabriele Lavia mette in scena il suo Galileo magnetico e colossale,

Spettacoli che girano

image

Parliamo sempre di spettacoli che girano, e festival che si fanno, il tutto come eredità anche solo parziale del nostro Dopo la prova, la piccola rassegna di start-up scenici che abbiamo organizzato negli ultimi due anni. Già detto di Paola

Quindici anni senza Orazio Costa

costa 1 b-n

Il 14 novembre del 1999 lasciava questo mondo Orazio Costa Giovangigli, uno dei maggiori pedagoghi del teatro novecentesco, per certi versi forse il più importante. La Fondazione Teatro della Pergola che ne custodisce la memoria attiva lo ha ricordato nell’ambito

Spettacoli che girano

spettacoli che girano

Due anni fa decidemmo di aprire una piccolissima finestra sulla creazione contemporanea dandogli un nome bergmaniano, Dopo la prova. L’idea era quella di aiutare progetti di spettacolo a nascere in uno spazio superlaboratoriale, le nostre Sale Ballo, con un piccolo

La saggezza del Dott. Malcolm

sei personaggi

Essere fiorentini in questi giorni offre un grande vantaggio: per le strade di Firenze sono da poco comparsi i nuovi manifesti di Sei personaggi in cerca d’autore. Su di essi il volto di Gabriele Lavia – unito a quello degli

Il fonico, il datore luci e HAL 9000

FullSizeRender

Ormai, tre uscite non si negano a (quasi) nessun spettacolo. Al momento degli applausi è consuetudine invitare gli artisti ad uscire comunque sia andata la recita; non si sta qui a scavare sull’evoluzione dell’applauso, sulle ragioni che spingono gli spettatori

Lo so che tu sai che io non la so

buca del suggeritore

Se incontrate un attore in libertà e non sapete bene cosa dirgli, probabilmente un buon modo per cavarsela è quello di ammirarne la capacità mnemonica. La formulazione più appropriata di una simile ammirazione potrebbe essere più o meno: ma come

Il nostro giornale

foto TAGLIATA

Apriamo oggi un nuovo canale di comunicazione, anzi, un supporto di memoria. Non è un blog, e nemmeno un diario: preferiamo chiamarlo giornale, non perché si rinnoverà ogni giorno ma in ragion del fatto che proverà a restituire la vita