Nasce Scritture. Scuola di drammaturgia.
Intervista a Lucia Calamaro

Scritture. Scuola di drammaturgia. Lucia Calamaro

«Siamo testimoni e protagonisti di un’enorme e potente transizione. Siamo squassati, scombinati, rotti. Ci manca tutto. Ma non possiamo permetterci di dimenticare il futuro». Lucia Calamaro ci racconta come sarà il teatro che verrà, quello a cui appartiene la scuola di drammaturgia “Scritture”.

La vita del teatro: il cibo

La vita del teatro: il cibo

Un viaggio per immagini nella storia del teatro, alla scoperta della sua anima vitale e fremente. “La vita del teatro” è stato un ciclo di incontri online tra notizie e curiosità storiche. Il secondo appuntamento ha affrontato il legame cibo-teatro, che non riguarda solo le pratiche gastronomiche degli spettatori, ma ha radici antiche: nasce con il mito.

Battiamoci come leoni per la bellezza. Intervista a Davide Livermore

Davide Livermore - Foto Eugenio Pini

Nei momenti più terribili dobbiamo tirare fuori il coraggio, la voglia di osare e sperimentare. Di fronte a un evento della portata di una pandemia globale è importante riuscire a trasformare la crisi che ci ritroviamo a vivere in una chance. «La parola “crisi” – afferma in questa intervista Davide Livermore, nuovo Direttore del Teatro Nazionale di Genova – mantiene in sé, sempre, una connotazione positiva: ogni limite, per un artista, è anche un’opportunità».

Una lira per Lupin

Arsenio Lupin

Ci sono la serie Netflix e Lupin III di Kazuhiko Kato. Il primo adattamento con protagonista Arsène Lupin, il personaggio creato da Maurice Leblanc, è però per uno spettacolo teatrale. È l’8 e il 9 dicembre 1915 quando va in scena al Teatro della Pergola “Arsenio Lupin, il ladro gentiluomo”, commedia brillante, “nuova per Firenze”, «quasi il simbolo – per usare le parole del critico Paolo Emilio Poesio – di una Belle Époque sulla quale stava chiudendosi impietoso, e per non più riaprirsi, il sipario».